Apple, richiamati cavi USB per mancata ricarica

apple-richiamo-usb

Il nuovo programma di richiamo Apple partito da poco riguarda i cavi Usb-C venduti da aprile a giugno 2015 insieme ai nuovi MacBook. Nella nota apparsa sul sito di Apple è infatti segnalato che un numero limitato di cavi di ricarica Usb-C potrebbe non funzionare a causa di un problema di progettazione. Di conseguenza il MacBook potrebbe non caricarsi o caricarsi a intermittenza quando è collegato a un alimentatore con un cavo interessato. Un problema diverso rispetto alla campagna di richiamo per gli adattatori per la presa a muro CA bipolari, a rischio di scossa elettrica se toccati.

I cavi Usb-C interessati non hanno un numero di serie dopo la dicitura “Designed by Apple in California. Assembled in China”, al contrario di quelli nuovi riprogettati.

cavo-apple-usb

Apple fornirà gratuitamente un nuovo cavo di ricarica Usb-C a tutti i clienti idonei. Chi ha indicato un indirizzo postale durante la procedura di registrazione del prodotto o l’acquisto presso l’Apple Online Store riceverà entro la fine di febbraio il cavo direttamente all’indirizzo segnalato.

Tutti gli altri proprietari di MacBook idonei a ricevere un nuovo cavo di ricarica Usb-C dovranno seguire la procedura segnalata sul sito di Apple per riceverlo a casa oppure recarsi nell’Apple Store più vicino per una sostituzione immediata. (fonte)

Ti potrebbe interessare anche...