Tutti vogliono il lanciafiamme di Elon Musk, fioccano le polemiche

Elon Musk come Re Mida. Sembra che l’imprenditore statunitense, fondatore di PayPal e CEO di Tesla e SpaceX, riesca a trasformare in oro tutto quello che tocca. O almeno dà in ogni caso un’impressione di successo. L’ultima impresa di Musk è il suo lanciafiamme, lanciato quasi come un tentativo di “trolling” ma che ha avuto un grosso esito sul piano commerciale: solo nelle prime 3 ore ne sono stati ordinati mille, e in meno di un giorno sono stati raggiunti i 10.000 ordini.

The Boring Company ha così fatturato oltre 5 milioni di dollari con un progetto estemporaneo nato quasi per sfida. Elon Musk lo aveva infatti annunciato a fine 2017, quando diceva che se la società avesse venduto più di 50 mila cappelli avrebbe commercializzato anche un lanciafiamme. L’arma è poi stata “scoperta” da alcuni utenti di Reddit negli scorsi giorni, per quello che non sembra altro che un fucile Airsoft modificato per espellere fuoco e fiamme con tanto di logo della compagnia.

Dall’apparizione della pagina sul web Elon Musk ha continuato a fornire indizi sui social con un piglio assolutamente ironico. Su Instagram ha mostrato il lanciafiamme in azione, dichiarando che è un’ottima soluzione per “abbrustoline noccioline”. L’ironia del boss di The Boring Company, società specializzata nella realizzazione di enormi tunnel, non è stata però condivisa da alcuni esponenti politici dello stato della California, che vedono troppa leggerezza nel fare di Musk.

Miguel Santiago, nella fattispecie, ha promesso l’introduzione di normative apposite per impedire al giovane miliardario di vendere il prodotto al pubblico, ma Musk non sembra d’accordo con le mire del politico: l’imprenditore ha dichiarato che il lanciafiamme non è illegale, soprattutto considerata la scarsa gittata della fiamma prodotta. La California potrebbe però presto introdurre una regola specifica, in modo da impedire a Musk, ed altri, di vendere armi simili.

“Il nostro design consente massimo divertimento e pericolo minimo”, ha scritto Musk su Twitter, continuando: “Sarei molto più impaurito di fronte ad un coltello per bistecche”. Di diverso avviso Santiago: “Come molti americani sono meravigliato dal genio di Musk, il cervello dietro Tesla, PayPal, SolarCity e Space X. Ma come ci hanno insegnato il Presidente Truman e Stan Lee, ‘Da un grande potere deriva una grande responsabilità”, sono state le parole del politico californiano.

“Molte volte la tecnologia e le invenzioni offrono un grosso vantaggio per la società, ma non vengono rese disponibili al pubblico. Noi non permettiamo alla gente di camminare per strada con carri armati militari o con munizioni perforanti. Non riesco nemmeno a immaginare i problemi che possa introdurre un lanciafiamme per le autorità di polizia o per i vigili del fuoco”, ha poi specificato Santiago. Quindi nessuno scherzo, i primi lanciafiamme verranno – forse – consegnati ad aprile. (fonte)

Ti potrebbe interessare anche...