Crea sito

Occhio alla truffa di Windows Movie Maker, chiedono 29,95$ per usarlo

L’inventiva dei criminali, si sa, è sempre molto ricca; talvolta è anche efficace. Come scoperto da ESET, alcuni truffatori sono riusciti a derubare numerose persone grazie a una versione falsa di Windows Movie Maker, con la “complicità” di Google.

Le virgolette sono d’obbligo: Google è agente inconsapevole, in quanto ha piazzato al primo posto tra le ricerche di “Windows Movie Maker” proprio il sito dei truffatori (windows-movie-maker.org), permettendo quindi a questi di prosperare.

La truffa è stata ben architettata, in quanto Movie Maker è stato ufficialmente ritirato dal mercato da Microsoft qualche anno fa ma è rimasto uno dei prodotti più noti e usati dall’utenza. I criminali hanno quindi predisposto un sito che permette di scaricare una versione modificata del software, chiedendo il pagamento di 29,95$ (prezzo proposto come già scontato del 25%) per “sbloccare tutte le funzionalità” – tra le quali salvare i progetti.

Come riporta ESET, utenti di tutto il mondo hanno scaricato questo software, con picchi in Israele, Filippine, Danimarca e Finlandia. L’azienda ha già segnalato la truffa sia a Google che a Microsoft e sono attesi sviluppi da parte delle due aziende.

Il fatto che molte persone siano cadute nella rete dei truffatori è indice di una scarsa cultura tecnologica e di una insufficiente consapevolezza dei rischi della Rete da un lato e delle modalità di distribuzione del software dall’altro. In questi casi, come sempre, l’invito è di affidarsi solo alle fonti ufficiali, fare ricerche approfondite e di non fidarsi quando viene richiesto un pagamento per un software che dovrebbe essere gratuito. (fonte)

Ti potrebbe interessare anche...