Crea sito

La rete per tutti, Mozilla e gli strumenti per gli ipovedenti

ipovedenti-rete-mozillaUsare il web anche se si è ipovedenti o si hanno problemi di vista. E’ lo sforzo di Mozilla che in occasione del Global Accessibility Awareness Day (GAAD) che si celebra oggi, ribadisce il suo impegno con il progetto Access Firefox, portale Web dedicato agli strumenti e alle risorse per l’accessibilità rivolto agli utenti Firefox con disabilità (principalmente visive). Suggerimenti sull’uso di software per la lettura dello schermo con conversione del testo in parlato e dei dispositivi Braille, ma anche consigli sull’uso di mouse e tastiere ed altri suggerimenti utili per facilitare l’accessibilità. Tutto a partire dal presupposto che il Web debba essere disponibile a tutti, dappertutto e ovunque esista una connessione.

Come bandiera dell’iniziativa, Mozilla ha scelto A11y. Pronunciato /al-ee/, potrebbe sembrare un nome da donna. In effetti A11y è un numeronimo  che si riferisce all’interazione tra uomo e computer, in particolare per quanto concerne l’accessibilità al Web per le persone disabili. Ma è anche una community composta da centinaia di appassionati volontari che hanno esigenze specifiche nell’ambito dell’accesso e dello sviluppo del Web. Alcuni membri del team hanno problemi di disabilità visiva di vario genere, alcuni sono non vedenti mentre altri hanno deficit motori – tutte situazioni che possono complicare le quotidiane attività online.

A spingere Mozilla verso questo progetto è stato Ken Saunders, socio e fondatore di AccessFirefox.org,  volontario di Mozilla,  cieco a causa di una condizione congenita conosciuta come Albinismo oculare accompagnato da nistagmo.Ken ha iniziato a scrivere codice nel 2004. Racconta che gli piacerebbe imparare l’uso di JavaScript ma le sue difficoltà visive lo ostacolano.

E racconta  come funzionano i programmi che ha sviluppato per rendere la vita alle persone che soffrono del suo stesso problema. “Theme Font & Size Changer: è un semplice tool per il browser che permette di modificare il carattere e le dimensioni del font all’interno di Firefox. Si tratta di uno strumento particolarmente prezioso per chi ha problemi di vista e per chi utilizza schermi larghi. Si differenzia dai componenti aggiuntivi che ingrandiscono e riducono le dimensioni e il carattere dei font nelle pagine Web dal momento che lo fa anche in tutte le finestre, le barre e i menu dello stesso Firefox. Tutte le modifiche apportate al font sono applicate istantaneamente, salvate permanentemente e mantenute attraverso le varie sessioni”.
Altro strumento utile è Page Zoom Button.Questo fornisce agli utenti A11y il controllo di tutte le tre funzioni di Firefox per lo zoom di pagina attraverso un unico tasto. Gli utenti possono scorrere la rotella del mouse o fare clic sul pulsante per ingrandire, rimpicciolire e resettare una pagina Web alla sua visualizzazione di default. Lo stesso è possibile anche su file locali offline come fotografie, grafica e vari tipi di documenti”.
E infine la sua creatura preferita, Big Buttons. Ken racconta: “Sono io lo sviluppatore principale di questo componente aggiuntivo, e sto lavorando all’aggiornamento per l’ultima versione di Firefox. Abbiamo deciso di creare questo componente perché le dimensioni di default dei pulsanti della barra di navigazione di Firefox sono di (circa) 16×16 pixel, troppo piccole per molti utenti A11y. Big Buttons mette a disposizione pulsanti large ed extra-large per la barra di navigazione di Firefox”. (corriere)

L’articolo La rete per tutti, Mozilla e gli strumenti per gli ipovedenti sembra essere il primo su CheckBlackList.

Ti potrebbe interessare anche...