Crea sito

Questi post dovrebbero sparire da Facebook

sparire-facebook-post

Ci sono diverse cose che si possono fare per migliorare Facebook. Di sicuro cercare un sistema per eliminare i post falsi e soprattutto coloro che continuano a produrli e condividerli. Poi ci sarebbe da lavorare anche sui leoni da tastiera: bisognerebbe trovare un sistema per far capire alle persone che non possono permettersi di insultare e minacciare chi gli pare solo perché si trovano davanti ad monitor, andrebbero presi provvedimenti mirati.

E poi bisognerebbe sbarazzarsi di alcune tipologie di post su Facebook assai nefaste, ma, ahimè, temo che ce li porteremo appresso anche nel 2017:

  1. i post con video di cibi che al solo guardarli vi viene il diabete
  2. i post delle persone che dichiarano di non amare la politica, ma che parlano solo di politica
  3. i post con mille foto del matrimonio, tutte esattamente uguali l’una all’altra. Negli Stati Uniti particolarmente odiati sono le foto sul ponticello
  4. i post dove si annuncia di aver eliminato dalle proprie amicizie tutte quelle considerate fastidiose. Ma dobbiamo farvi un applauso? A che pro annunciarlo? Tanto le persone che avete eliminato mica lo potranno vedere
  5. i post di ringraziamento collettivo per gli auguri di Buon Compleanno. Non c’è niente di peggio per mortificare coloro che si sono scordati di farvi gli auguri anche qui. E sì che bastavano due paroline veloci
  6. i post relativi a Donald Trump e a cosa sarebbe potuto succedere se…
  7. i post delle persone che annunciano di lasciare Facebook perché è diventato troppo difficile continuare a stare sulla piattaforma. Ah sì, Facebook di sicuro piangerà lacrime amare perché tu non sarai più qui
  8. i post su Facebook che poi compaiono anche su Twitter, Instagram e per buona misura sono screenshottati anche su Snapchat. Va bene pensare che quel post abbia del miracoloso, ma non è che dobbiamo sorbircelo ovunque
  9. i post fintamente divertenti condivisi su Facebook in un giorno dove è successa una tragedia terribile
  10. i post che iniziano con “Se Trump farà questo, io andrò in Canada”. Ok, negli Stati Uniti hanno qualche problema con Trump, ma dubito che molte persone decideranno di seguire quanto hanno minacciato, quindi è anche inutile dirlo
  11. i post di bufale palesi condivisi perché si era troppo pigri per cercare un attimo in giro e verificare la veridicità delle fonti
  12. i post che mostrano la vostra nuova foto del profilo su Facebook che è in realtà uno screenshot dell’ultimo selfie fatto su Snapchat. A Mark Zuckerberg sta per venire un’ulcera
  13. i post con l’ecografia di gravidanza che mostra una serie di puntini neri e bianchi. Almeno mettete una freccia per indicare dove si trova il feto in quel momento
  14. i post con annunci di matrimonio dove si dice che si sta sposando il proprio Miglior amico. Lui di sicuro sarà felice di essere considerato un amico
  15. i post dove le persone chiedono cose che potrebbero tranquillamente Googlare da soli. Avete forse i crampi alle dita? (fonte)

Hai capito cosa NON pubblicare su Facebook?

Sette cose da non pubblicare mai su Facebook

 

You may also like...