Crea sito

Gli formattano iPhone e lui vince causa contro Apple

IPHONE-CAUSA-FOTO

Un pensionato vince una causa contro Apple dopo aver portato il telefono all’Apple Store per una riparazione: lo staff aveva ripulito la memoria del dispositivo perdendo così le sue foto. Dopo un anno di battaglie legali, Cupertino dovrà pagare un risarcimento di quasi duemila euro.

Se in questa storia la parte di Davide tocca a Deric White, un pensionato di Pimlico, zona centrale di Londra, quella di Golia è senza dubbio di Apple. Perché dopo un anno di battaglie legali, questo settantenne è riuscito a vincere una battaglia legale contro il colosso di Cupertino, senza nemmeno bisogno di un avvocato.

Tutto è iniziato a dicembre 2014 quando White, appena uscito da una lunga battaglia contro un cancro all’esofago, aveva portato il suo iPhone all’Apple Store di Regent Street per farlo riparare. Peccato che nel processo, lo staff del Genius Bar avesse resettato completamente la memoria del telefono senza prima avvisare il cliente, cancellando foto e video della sua luna di miele alle Seychelles, di un safari in Africa e dei medici che lo avevano sostenuto nei suoi 10 mesi di lotta al tumore.

Contro ogni consiglio, White ha poi intrapreso una lunga azione legale contro Apple, che per dodici lunghi mesi ha rinunciato a qualsiasi forma di risarcimento volontario, probabilmente per evitare la creazione di un pericoloso precedente.

Pochi giorni fa però, il tribunale di Londra ha dato ragione al pensionato, bacchettando Apple per “negligenza degli impiegati nel trattamento del dispositivo” e costringendo il colosso a pagare un risarcimento da quasi duemila euro. Una cifra irrisoria che non metterà certo in difficoltà l’azienda di Tim Cook, ma che ha trasformato White nel Davide più hi-tech degli ultimi secoli. (fonte)

You may also like...

Lascia un commento