Crea sito

Facebook, la foto del Nettuno è oscena ma poi ci ripensa

nettuno-facebook-censura

La statua del Nettuno, nel cuore del centro di Bologna, “non è un’immagine con contenuto esplicitamente sessuale”. Lo ammette il team di Facebook che qualche giorno fa aveva censurato un post della scrittrice bolognese Elisa Barbari corredata da una foto della statua.

“Esaminiamo ogni settimana milioni di immagini pubblicitarie e in alcuni casi ne blocchiamo per errore. Quest’immagine non viola le nostre policy per le inserzioni e ci scusiamo per l’errore. Abbiamo inoltre comunicato all’utente che la sua inserzione è stata approvata”, spiega un portavoce del social network. “Volevo sponsorizzare la mia pagina ma a quanto pare per Facebook la foto del nostro Gigante è un contenuto esplicitamente sessuale che mostra eccessivamente il corpo o si concentra su parti del corpo senza che sia necessario. Robe da matti!”, aveva scritto Elisa Barbari.

La scrittrice aveva pubblicato una inserzione pubblicitaria col Nettuno su una pagina riguardante “storie, curiosità e scorci di Bologna”. “La tua inserzione – le aveva scritto il team di Facebook – non è stata approvata perché viola le nostre linee guida sulle pubblicità: presenta un’immagine con contenuto esplicitamente sessuale che mostra eccessivamente il corpo o si concentra su parti del corpo senza che sia necessario”. Poi la retromarcia della piattaforma. (ANSA)

You may also like...